Ricerca personalizzata
Sei in » Home Page » archivio delle notizie VoIP » Varie » Anche Pizza Hut sceglie il VoIP...


[Varie] Anche Pizza Hut sceglie il VoIP

25 Settembre 2007 - Redazione di Voipping.com

La più grande catena mondiale di pizzerie da asporto sceglie il VoIP per migliorare la gestione dei propri punti vendita.


Il blog di Tom Keating, giornalista e fondatore del portale specializzato in telecomunicazioni IP based TMCnet, ha riportato in questi giorni una interessante notizia. L'argomento è l'imminente migrazione al VoIP dei punti vendita appartenenti al gruppo Pizza Hut, probabilmente la più grande catena a livello mondiale di pizzerie d'asporto.

Avendo come punto di forza da sempre il servizio a domicilio, è facile capire come per Pizza Hut la capacità di rispondere velocemente alle chiamate dei possibili clienti è di vitale importanza. Soprattutto nelle grandi città, dove le alternative certo non mancano, non c'è nulla di più facile che una persona, nel caso dovesse trovare occupato, oppure fosse costretto ad attendere troppo a lungo prima di avere risposta, ne chiami immediatamente un'altra.

Per evitare situazioni di questo tipo, la maggior parte dei punti vendita tengono attive al proprio interno dalle 2 alle 5 linee analogiche dedicate alla ricezione degli ordini, il che comporta un costo di attivazione e di gestione complessivo decisamente elevato. Come ha dimostrato l'esperienza di Pizza Pizza, una catena canadese di circa 350 pizzerie che utilizza con successo il VoIP sin dal 2005, il passaggio alla telefonia IP può essere una soluzione decisamente conveniente.


Di questo si devono essere convinti anche i vertici di Pizza Hut che, come riporta Keating sulla base di informazioni ritenute attendibili, stanno implementando un sistema di gestione degli ordini esternalizzato totalmente IP based. Nei dettagli, questo comporterebbe diversi vantaggi e risparmi:
  • - l'eliminazione della quasi totalità dei costi legati alle linee telefoniche analogiche. Se, come abbiamo detto, tradizionalmente tutti i punti vendita mantenevano attive una media di 3 linee, con il sistema VoIP ne sarebbe sufficiente 1 sola per i casi di emergenza;
  • - le risoluzione del problema legato al segnale di occupato. La scelta di affidarsi a una sorta di mini call center conferisce alla catena una sostanzialmente illimitata capacità di risposta all'utente, anche nelle situazioni di maggiore richiesta;
  • - la capacità di rispondere più facilmente a casi particolari, come quella di un cliente che chiama un punto vendita sbagliato. Grazie al VoIP, trasferire la chiamata verso la sede corretta diventa estremamente più semplice;
  • - una sostanziale riduzione dei costi del personale. I responsabili dei singoli punti vendita non si trovano più in condizione da dover assumere dipendenti che si devono dedicare esclusivamente a rispondere al telefono. Le chiamate vengono ricevute direttamente presso il call center e gli ordini inoltrati via IP al negozio a cui si riferiscono. In questo modo i dipendenti del punto vendita in questione vedono semplicemente comparire a monitor l'ordine da evadere, ottimizzando in maniera sensibile tutte le proprie procedure.
  • A fronte di tutti questi vantaggi bisogna naturalmente considerare i non differenti costi di implementazione che tuttavia, sempre secondo Keating, potrebbero essere coperti da un adeguamento dei contratti, sulla base di un servizio più efficiente ed economico, tra la sede centrale della catena e i responsabili dei singoli punti vendita.

    Al momento in cui scriviamo mancano ancora conferme ufficiali circa lo stato dei lavori e le dimensioni dell'operazione, che sembra tuttavia essere ormai a buon punto. Non resta che aspettare ulteriori notizie; quello che sembra certo è che anche i maggiori colossi commerciali nel mondo stanno guardando al VoIP con rinnovato interesse, individuando in esso una effettiva possibilità di ridurre i costi derivanti dalle telefonate e dalle comunicazioni in genere. Infine, ci sembra anche interessante sottolineare come, a fianco al già citato aspetto economico puro e semplice, nel caso particolare di Pizza Hut giochi un ruolo importante anche il fattore ottimizzazione delle procedure interne, che potrebbe rendere il VoIP un prodotto ancora più appetibile.




    Hai trovato questo articolo interessante? Segnalalo su:

    Lascia il tuo commento!

    Hai trovato questo notizia interessante? Se vuoi dire la tua o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, lascia il tuo commento!

    N.B. Tutti i campi sono obbligatori

    Scrivi il tuo commento!

    * campi obbligatori

    Visual CAPTCHA

Ultime 10 notizie

20.12.2009 - iPhone e iPod Touch a tutto VoIP con gli aggiornamenti di Fring e la nuova applicazione Vopium

16.11.2009 - Venti di cambiamento nel mondo del VoIP: Google acquista Gizmo5 e punta a far decollare Google Voice

13.10.2009 - Social Networks: Vivox porta il VoIP su Facebook, rilasciata la prima beta

11.09.2009 - Coi nuovi servizi Nòverca le spese per chiamate, VoIP e messaggi sono sempre sotto controllo

05.08.2009 - Skype conteso tra eBay e Joltid: il più famoso client VoIP in odore di chiusura?

03.07.2009 - Pioggia di nuovi software per il colosso Skype: rilasciati i client VoIP per Windows, Windows Mobile e iPhone

11.06.2009 - Il client VoIP Fring, a testa alta nella crisi, con la release 3.4 fonde i servizi di IM

29.05.2009 - Nuova beta per Skype: con la versione 4.1 arriva anche la condivisione dello schermo con i propri contatti

14.05.2009 - Operatori vs VoIP: in Germania Vodafone e T-Mobile cedono al VoIP, ma con tariffe speciali

30.04.2009 - Leasing Program: anche Snom incentiva la diffusione del VoIP nelle aziende?

10 notizie più lette

06.02.2006 - I forum di Wireless

19.08.2008 - I nuovi PC di Intel si accendono quando ricevono in entrata le chiamate VoIP via Jajah!

02.03.2009 - Piccoli servizi VoIP crescono: Jaxtr espande il suo servizio FeeConnect anche ai cellulari degli utenti non registrati

13.10.2009 - Social Networks: Vivox porta il VoIP su Facebook, rilasciata la prima beta

11.06.2009 - Il client VoIP Fring, a testa alta nella crisi, con la release 3.4 fonde i servizi di IM

01.08.2007 - Grazie a Voipcheap, tre mesi di telefonate gratuite

10.04.2008 - Vuoi chiamare gratis in VoIP? Con Voixio è facile, basta un po' di pubblicità!

19.07.2007 - Faxator: inviare fax dal proprio PC è facile e gratuito

14.05.2009 - Operatori vs VoIP: in Germania Vodafone e T-Mobile cedono al VoIP, ma con tariffe speciali

15.10.2007 - Truphone: telefonate VoIP gratis verso i numeri fissi, tariffe tagliate verso i cellulari